La sostenibilità è parte dei valori e delle abitudini degli italiani con il 73% della popolazione interessata ai temi legati alla sostenibilità (+30% rispetto al 2015)

LifeGate ha iniziato nel 2015 a interrogare gli italiani su quanto la sostenibilità permeasse il loro stile di vita, attraverso il primo Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile. All’epoca questo era ancora un tema di nicchia, tant’è che solo il 43 per cento dei nostri connazionali si sentiva coinvolto. Nel 2015, con l’Esposizione universale di Milano, la consapevolezza ha fatto passi da gigante (dal 43 al 62 per cento nell’arco di un anno) e, da allora, non si è più affievolita nemmeno nel periodo più buio della pandemia. Anzi, nel 2021 tre italiani su quattro si sentivano appassionati o interessati alle questioni di sostenibilità.

Nel 2022 l’Osservatorio cambia forma. La metodologia, anche per ottenere risultati comparabili rispetto alle edizioni precedenti, resta sempre la stessa: un’indagine sottoposta a un campione rappresentativo di ottocento cittadini italiani maggiorenni, in collaborazione con l’istituto di ricerca Eumetra MR. Un sovra-campionamento permette di fare un focus sulla popolazione di Milano e di Roma, rispettivamente per la sesta e per la terza volta. Nel campione c’è anche una rappresentanza di under 25, cioè della cosiddetta generazione Z, anche ribattezzata “generazione Greta” per il tenace impegno ambientalista dimostrato anche (ma non solo) dagli scioperi per il clima.

Il concept, in compenso, è tutto nuovo. Le opinioni degli italiani, arricchite per includere i temi caldi dell’attualità, diventano una chiave di lettura per raccontare l’intreccio tra innovazione e sostenibilità. Alla presentazione di martedì 11 ottobre 2022 la glass house di villa Necchi Campiglio, magnifica dimora storica nel cuore di Milano, è il palcoscenico per dare voce a persone e aziende che stanno innovando servizi, prodotti e processi, al fine di alleggerire il proprio impatto ambientale e contribuire positivamente al benessere della società. L’evento fa parte del fitto programma del Festival dello sviluppo sostenibile 2022, la più grande e partecipata iniziativa in Italia per sensibilizzare e mobilitare i cittadini sui temi dell’Agenda 2030, promossa dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis).

Il progetto è in collaborazione con Eumetra MR ed è patrocinato da Commissione europea, Parlamento europeo, ministero della Transizione ecologica, regione Lombardia, comune di Milano, Assolombarda, Confcommercio e Connect4Climate. L’Osservatorio è stato realizzato con il supporto di Erion, Firriato, Icam, Gruppo Unipol e Vaillant Italia.

È possibile scaricare la ricerca completa da questo link

Torna su